GOVONE

GOVONE

Govone: un paese magico con il suo mercatino di Natale

Dove si trova

Situato nel cuore del nord Italia, Govone si trova in Piemonte, precisamente nella provincia di Cuneo e conta circa 2200 abitanti. Il paese è attraversato alla sua sinistra dal fiume Tanaro, è parte integrante della regione storica di Roero che si trova a metà via tra Asti e Alba, gran parte del territorio di questa regione confina con la provincia di Asti. Il Comune dista 147km dall’aeroporto Milano Malpensa e 66km dall’aeroporto Torino Caselle. In autostrada bisogna seguire la A33 per Asti, prendere l’uscita Costigliole e proseguire per 4km, da Cuneo bisogna prendere l’uscita diretta che condurrà al paesino. Il comune presenta numerose bellezze naturali e zone bucoliche, vini importanti esportati in tutto il mondo e manifestazioni di rilievo con rappresentazioni storiche.

Cenni storici

Il paese era già abitato nell’epoca romana, infatti sono stati ritrovati numerosi reperti archeologici risalenti al periodo dell’Alto Medioevo. Successivamente divenne un feudo vescovile, per poi passare alla proprietà dei Solaro, una famiglia di Asti. Nei primi dell’Ottocento divenne sede della casa di villeggiatura dei Savoia. Oggi questo luogo è meta di turismo, famoso soprattutto per il suo castello che ospitò nel 1730 Jean Jacques Rousseau che prestò servizio per il Conte Solaro Ottavio. Oggi il castello è stato ristrutturato ma conserva ancora il suo fascino originale. Durante il periodo del secondo conflitto mondiale, la proprietaria di un servizio autobus, Michelina Saracco, protesse alcuni ebrei nascondendoli dalle persecuzioni, fra questi c’erano i suoi vicini di casa, familiari di Vittorio Dan Segre, riuscendoli a salvare dalle deportazioni e compiendo un gesto eroico. Il 13 giugno del 1988 le è stata conferita l’alta onorificenza per la sua solidarietà dall’istituto Yad Vashem di Gerusalemme, quella dei Giusti tra le Nazioni.

Cose da non perdere

Il luogo è immerso nella natura e le campagne piemontesi offrono un incredibile scorcio selvaggio dove è possibile ammirare panorami mozzafiato e tramonti spettacolari. La natura è tutta da vivere, infatti è consigliato fare escursioni e passeggiate per catturare le immagini sensazionali della vita bucolica della zona. Da non perdere il Mulino in località Gerotte e il pozzo di Cherpore situato fra le colline di Montaldo e delle Borgate di San Defendente. Ma il Castello Reale è sicuramente il luogo più incantevole da visitare. Questa antica fortezza medievale, oggi corrisponde al palazzo del comune ed è appartenuta alla famiglia Savoia per quasi 80 anni (1792 – 1870). I numerosi turisti e visitatori rimangono incantati dallo scalone d’onore imponente e decorato dal verde dei giardini di Venaria Reale. La sala da ballo è stata affrescata da Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca, in un’opera pittorica dove vengono raffigurate scene ispirate alla mitologia di Niobe, il restauro venne fatto agli inizi dell’Ottocento ma la struttura conserva ancora il suo fascino originale.

Piatti tipici per buongustai

Il paese prende spunto dalla cucina tradizionale piemontese e in particolare dai piatti tipici di Asti: Agliata del Monferrato, Bagna Cauda, Fritto Misto Piemontese, Canestrelli del Canavese, Carpionato di Zucchine, Risotto coi Porcini e Torta ai Cardi. Questi sono alcuni piatti da non lasciarsi scappare e da assaporare assolutamente. Come secondo, gli Agnolotti e il Coniglio all’astigiana con contorno di cipolle tipiche della zona, sono i piatti forti della tradizione. Tra i mesi di marzo e aprile si tiene Tulipani a Corte, una manifestazione floreale con numerose rappresentazioni teatrali dell’epoca settecentesca. I vini tipici della zona sono il Barbera, il Nebbiolo, il Dolcetto e il Bonarda, famosi in tutto il mondo perché possiedono le inebrianti caratteristiche organolettiche che solo le vigne delle campagne piemontesi riescono a conferire.

Dove soggiornare

Questa meta è il luogo ideale per godersi un po’ di relax lontani dallo stress quotidiano della città e immergersi nel verde del Piemonte. Ecco alcune soluzioni per pernottare e godersi un week end unico o una vacanza speciale in una zona al centro del nord Italia ben collegata con le città più importanti come Milano, Torino o Bologna.

CONDIVIDI:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *